TRENITALIA - OMC

MANUTENZIONE ROTABILI TRENITALIA

Verbale di accordo del 23 aprile 2018

 

 

La prima fase degli incontri con Trenitalia si è conclusa con un accordo che rappresenta l'inversione di tendenza che finora ha visto la manutenzione dei nuovi treni affidati alle imprese costruttrici dei mezzi. In questo senso le parti hanno stabilito quanto segue.

Internalizzazione della manutenzione dei nuovi

treni POP e ROCK per il servizio regionale

  • La manutenzione dei nuovi treni POP e ROCK verrà affidata ai lavoratori di Trenitalia in quelle Regioni, dove, attraverso la stipula del contratto di servizio con Trenitalia, verranno acquistati. In questo senso peserà molto la durata dei contratti di servizio e la spesa che le regioni intenderanno investire.
  • I termini dell'accordo con Tenitalia prevedono che, in caso di acquisto dei nuovi treni, a livello regionale si apriranno trattative con le R.S.U. per adeguare l'orario di lavoro alle esigenze del nuovo servizio. Nello specifico Trenitalia ha chiesto l'istituzione o l'ampliamento dei turni in terza, il posticipo dell'inizio del turno cosiddetto "di giornata " (dove necessario) e l'attivazione dei turni in seconda (dove necessario).
  • I treni sono stati già acquisiti in Emilia Romagna, Lazio, Liguria, Veneto e Toscana; pertanto in dette regioni a breve si apriranno le trattative sull'orario di lavoro che dovranno concludersi entro luglio 2018.

Altri punti dell'accordo

  • Trenitalia ha chiarito che, salvo alcune realtà già pianificate in trasformazione a centri di pulizia, per i restanti siti manutentivi di Trenitalia in caso di calo di produzione, alla scadenza dei contratti di esternalizzazione in atto verranno attivati specifici incontri territoriali e nazionali al fine di realizzare nuove internalizzazioni di attività manutentive.
  • Trenitalia ha confermato l'attuale assetto manutentivo svolto in house (diagnostica, ultrasuoni alle sale, tornitura).

Nel corso dell'incontro l'azienda ha inoltre comunicato la previsione di 180 assunzioni da mercato, oltre alle 70 già previste per il ricambio generazionale. il percorso relazionale proseguirà con l'incontro nazionale del 30 maggio 2018 sui temi: organizzazione dei carri soccorso; sistema di riammissione in servizio dei treni.

A settembre 2018 si terrà un incontro di verifica dell'accordo. 

Stampa Stampa | Mappa del sito
© OR.S.A. Umbria